Cosa spinge un essere umano a mettere fine alla propria vita? È un comportamento sociale o legato alla libertà individuale? Quali fattori di rischio sono maggiormente rilevanti, tali da richiedere una decisa attenzione? In quali fasi del ciclo di vita aumenta questo rischio? Quali sono i contesti che rappresentano un diretto fattore di rischio per i comportamenti anti-conservativi? Si può intervenire su queste condotte?

A queste e altre domande si tenta nel testo di rispondere per affrontare un fenomeno che non riguarda solo chi compie un gesto estremo, ma anche tutti coloro che pensano a mettere fine alla propria vita, che abbiano mai ideato un’azione anti-conservativa, che presentano comportamenti di natura autolesionista, ma anche i contesti sociali, cioè le persone, vicine alle vittime.

Ce ne parlerà Cristian Romaniello, Parlamentare della Repubblica Italiana, Psicologo e Giornalista e curatore del libro.

LUNEDÌ 12 FEBBRAIO 2024, DALLE 19 ALLE 20

PSICOLOGIA DELL’ATTO ESTREMO

Conduce Cristian Romaniello, curatore del libro.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione

ACCEDI ALLA REGISTRAZIONE

Per tutti coloro che parteciperanno alla diretta è previsto un attestato di partecipazione.