WEBINAR

INCONSCIO NON RIMOSSO E MEMORIA IMPLICITA: DIALOGO TRA PSICOANALISI E NEUROSCIENZE

Tipo di Evento: Webinar
Piattaforma: Zoom
Quando: 30 settembre 2024
Crediti: /
Durata: 1 ora
Prezzo: Gratuito

Programma del webinar

Sigmund Freud è stato il primo a utilizzare il costrutto di inconscio non rimosso riconoscendo che «l’Inconscio non coincide col rimosso; rimane esatto asserire che ogni rimosso è inconscio, ma non che ogni Inconscio è rimosso». Si tratta di un’intuizione importante che Freud lasciò cadere, ma che le ricerche psicoanalitica e neuroscientifica contemporanee hanno ripreso e approfondito. Si è così aperta la strada a nuove scoperte e a riflessioni dalle importanti ricadute sulla teoria della mente, con una particolare attenzione alla memoria implicita delle precoci esperienze sensoriali ed emotive relazionali con le figure di accudimento e al loro coinvolgimento sia nello sviluppo normale che in rapporto ai traumi evolutivi. Ma le ricadute si sono avute anche sulla pratica clinica focalizzata sull’elaborazione delle esperienze affettive (sia pre-verbali e pre-simboliche che verbali e simboliche) e sul ruolo del cervello destro nella comunicazione emotiva tra paziente e terapeuta.

LUNEDÌ 30 SETTEMBRE, DALLE 18.00 ALLE 19.00

INCONSCIO NON RIMOSSO E MEMORIA IMPLICITA:
DIALOGO TRA PSICOANALISI E NEUROSCIENZE

Incontro con il Dott. Giuseppe Craparo, Psicologo, psicoanalista, professore associato di Psicologia clinica presso la facoltà di Scienze dell’uomo e della società (Università degli studi di Enna “Kore”) e autore del libro “Inconscio non rimosso e memoria implicita – Dialogo tra psicoanalisi e neuroscienze” (edito Giunti).

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.

Per chi seguirà il webinar in diretta è previsto attestato di partecipazione.

Ti potrebbe interessare il MASTER IN NEUROPSICOLOGIA – ASPETTI CLINICI, SPERIMENTALI E RIABILITATIVI

Il master ha una durata di 128 ore organizzate in 16 incontri.
Il percorso didattico e formativo del master prevede lezioni frontali finalizzate alla presentazione delle diverse aree tematiche e dei modelli teorici che sostengono gli interventi operativi.
Ad esse seguono narrazioni e discussioni di esperienze operative e presentazioni di casi clinici, atti ad illustrare le metodologie operative più accreditate e la loro trasferibilità in diversi contesti. 
Gli studenti sono invitati a collaborare fattivamente con la buona riuscita delle lezioni, con la possibilità costante di intervenire e porre domande e riflessioni sulle presentazioni dei docenti.

Per richiedere informazioni

compila il form, oppure contattaci sui nostri recapiti.