“Notare quanto spesso siamo distratti, quanti momenti della nostra vita vorremmo schivare e quanto dolore procuriamo a noi stessi e agli altri non accettando le cose per come sono è inquietante; ma c’è una buona notizia: la mindfulness può essere coltivata. Ed esercitare la mindfulness porta benefici considerevoli. Fornendoci un mezzo efficace per affrontare la difficile situazione umana, essa può migliorare moltissimo la nostra esperienza quotidiana.

La mindfulness può aiutarci a vedere e ad accettare le cose come sono. Ciò significa che possiamo fare pace con l’inevitabilità del cambiamento e l’impossibilità di vincere sempre. Le preoccupazioni riguardo alle cose che possono andare storte e che ci ossessionano quotidianemente allentano la presa.

Rinunciando alla nostra lotta per controllare ogni cosa, ci facciamo sconvolgere meno facilmente dagli alti e bassi della vita e abbiamo meno probabilità di farci prendere da problemi emozionali come la depressione e l’ansia o da problemi fisici correlati allo stress come il dolore cronico e l’insonnia.”

Ronald Siegel è psicologo e insegna Psicologia alla Harvard Medical School da oltre 25 anni. Studia da molto tempo la meditazione di consapevolezza ed è membro del consiglio di amministrazione e del corpo insegnante dell’Institute for Meditation and Psychotherapy. Tiene lezioni e conferenze a livello internazionale sull’integrazione tra mindfulness e psicoterapia e sui trattamenti che coinvolgono mente e corpo.

Lunedí 18 maggio, dalle 19.00 alle 20.00

MINDFULNESS E COMPASSION PRACTICES: UN APPROCCIO SU MISURA PER AIUTARE NOI STESSI E I NOSTRI PAZIENTI IN QUESTI TEMPI INCERTI
(Titolo originale: HELPING OURSELVES & CLIENTS THROUGH UNCERTAIN TIMES: TAILORING MINDFULNESS AND COMPASSION PRACTICES)

Con la partecipazione straordinaria del Dott. Ronald Siegel e la traduzione del Dott. Renato Mazzonetto

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione.

GUARDA LA REGISTRAZIONE